Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Scambi di coppia... anche tra rifiuti

da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 182
  • Stampa
182

CISA VETRO

Ovviamente scherziamo. Ma un cambio (o uno scambio) di coppia è sempre difficile da comunicare (in tutti i sensi) e presuppone dei cuori spezzati (spesso in vetro...) e altri che invece si riempiono di speranza e gioia (e spesso anche di metalli...). Ancora più difficile quando va a modificare delle abitudini consolidate tra i cittadini, come quelle che riguardano la separazione dei rifiuti.

E così, Achab Group, ha supportato il Consorzio Cisa di Ciriè proprio nella comunicazione di una novità importante nelle modalità di raccolta, puntando tutto sul visual. A partire dal 1° agosto, infatti, nei 38 Comuni del territorio servito:
- gli imballaggi in metallo si conferiscono assieme agli imballaggi in plastica;
- gli imballaggi in vetro si raccolgono da soli.

Per supportare i cittadini nelle corrette modalità di separazione e non incorrere in errori di conferimento, sono stati realizzati quindi nuovi materiali informativi, con un'immagine fortemente evocativa e appositamente ideata per questa campagna, che racconta in modo efficace e divertente la formazione di una nuova coppia, prendendo spunto da gioie e trormenti della vita reale (l'illustrazione è di Giulia Antonello). Le lattine che lasciano il vetro per la plastica... quale immagine può essere più struggente? E quindi aiutare gli utenti a non dimenticarsi del cambiamento?

In linea con le modalità di raccolta dei rifiuti promosse dai Consorzi di Filiera per il recupero degli imballaggi in vetro e in plastica, adottate in molti dei territori limitrofi, questa modifica nella separazione dei rifiuti, nell'ambito delle disposizioni di legge e per contenere i costi a carico della collettività, ha gli obiettivi prioritari di:
* ridurre i quantitativi di rifiuti recuperabili nell'indifferenziato;
* raccogliere rifiuti differenziati di buona qualità, in modo da garantirne l'effettivo recupero;
* ridurre i costi dovuti alle successive operazioni di separazione dei rifiuti.

Ricordiamo che gli obiettivi posti dalla Regione Piemonte prevedono:
* il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata
* un limite alla produzione totale per abitante annui inferiore ai 455 kg, di cui solo 159 kg di rifiuto indifferenziato.
I dati di raccolta indicano che occorre l'impegno di tutti per contribuire in modo positivo al raggiungimento di tali obiettivi; il rispetto del territorio e dell'ambiente in cui viviamo parte prima di tutto dal saper osservare le semplici regole sulla gestione dei rifiuti che ognuno di noi produce.