Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Venezia viaggia in classe "A"

da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 158
  • Stampa
158

mobilita venezia

Si fa presto a dire "mobility manager" ma poi? Quante aziende veramente investono su questo ruolo fondamentale? Quanti imprenditori comprendono il valore reale di un piano di mobilità casa-lavoro sostenibile e razionale? Il Comune di Venezia ha deciso di investire sulla comunicazione e l'informazione su questo particolare settore rivolgendosi direttamente alle aziende del territorio e mettendo a disposizione i propri uffici per elaborare insieme piani di mobilità sostenibile che possono anche accedere ai finanziamenti disponibili.

Per farlo, il Comune di Venezia ha deciso di affidarsi ad Achab Group nella realizzazione di un video promozionale da veicolare a tutti i target individuati per evidenziare i grandi vantaggi dei piani di mobilità:

- maggior benessere psico-fisico per chi abbandona l'auto e il traffico cittadino, talvolta riflettendosi anche in un aumento della produttività;

- migliore accessibilità delle sedi di lavoro, con una riduzione dei problemi e dei costi legati al parcheggio e ai rimborsi accordati sui trasporti ;

- riduzione dei costi annessi alla circolazione stradale, come gli incidenti, i ritardi dovuti al traffico e le malattie respiratorie

Alcuni sistemi di mobilità sostenibile, come il car pooling, sono ampiamente diffusi in molte città europee: si tratta di modalità smart e molto semplici per ridurre le automobili nelle strade e nei parcheggi, aumentare gli spazi aziendali a disposizione, rafforzare la coesione tra i colleghi, con giovamento da parte di tutti.

Le aziende che investono in questo tipo di azioni hanno un ritorno di immagine importante perché si possono proporre sul mercato sotto una nuova luce data dall'attenzione ai propri dipendenti e alla questione ambientale.

Il video racconta la storia di Giulia e Paolo: se non li hai già conosciuti, vieni a incontrarli qui