Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Una proposta per ridurre la discrezionalità delle commissioni nelle gare d'appalto per i servizi di igiene urbana

da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 107
  • Stampa
107

ecomondo19

Due i convegni dedicati al tema delle gare d'appalto per i servizi di Igiene Urbana organizzati in collaborazione da Achab Med e Officine Sostenibili ed inseriti nel programma dell'edizione 2019 di Ecomondo. Momenti di confronto che hanno visto la partecipazione numerosa di tecnici, stakeholder ed amministratori locali.

Il primo dei due convegni si è tenuto giovedì 7 novembre. Nel corso dell'incontro dal titolo "L'assegnazione del punteggio nell'appalto del servizio di Igiene Urbana: come superare la discrezionalità della commissione di gara" sono intervenuti il direttore tecnico di Officine Sostenibili Pasquale Lepore e Gianlivio Fasciano legale dello studio "LTL advisors".

Secondo appuntamento in programma invece venerdì 8 novembre presso lo stand di Confindustria Cisambiente. Nel suo intervento Pasquale Lepore ha presentato una proposta attuativa elaborata dal direttore tecnico di Officine Sostenibili per ottimizzare i criteri di attribuzione del punteggio dell'offerta tecnica nelle gare d'appalto del servizio di Igiene Urbana tramite l'introduzione di nuovi schemi di valutazione e algoritmi di calcolo, con l'obiettivo di ridurre la discrezionalità delle commissioni di gara. Proposta attuativa che sarà oggetto di una prossima pubblicazione dello stesso Lepore.

Guarda il video riassuntivo dei convegni tenutisi a Ecomondo 2019!