Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in ATA Savona
3112
serr1Laboratori didattici per ragazzi ed un seminario per adulti nella sede di ATA, in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, hanno concluso un anno dedicato proprio alla riduzione dei rifiuti organici conferiti in discarica.
 
La Società Multiservizi di Savona ATA ha accolto 150 ragazzi, studenti delle classi degli Istituti scolastici della scuola primaria Mazzini (3^A, 3^B e 3^C) e De Amicis (2^A, 2^C e 3^D). I laboratori hanno avuto l’obiettivo di impartire nozioni utili per imparare e sperimentare l’arte di compostare anche in piccoli spazi. Infatti il compostaggio domestico rappresenta un processo naturale che consente di ricavare terriccio di buona qualità da scarti organici (avanzi di cibo, frutta, verdura) e del giardino (erba, fogliame, fiori).
 
“Abbiamo coinvolto circa 150 bambini delle scuole elementari all’interno dell’iniziativa inserita nell’ambito della Settimana Europea per la Rduzione dei Rifiuti – afferma la presidente ATA, Sara Vaggi – ed abbiamo insegnato loro i principi per la costruzione di una compostiera fai da te, così da poterne poi costruire assieme ai genitori una per la loro casa. Nell’occasione hanno avuto modo di capire a cosa serve e come utilizzarla: si tratta di un oggetto che serve per chi ha un giardino per produrre il compost e per alimentare le piante domestiche”.
 
Il seminario sul compostaggio domestico destinato agli adulti ha poi concluso la serie di oltre 20 incontri realizzati nel corso dell'anno e dedicati all'introduzione dei servizi di raccolta del rifiuto umido organico di prossimità. L'impegno in comunicazione realizzato tramite la consegna a domicilio dei kit per la raccolta e agli approfondimenti tramite le serate sta generando un incremento dei risultati con una raccolta ad oggi di buona qualità.
“Visto che il corso coincide con l'avvio della raccolta della frazione umida dei rifiuti urbani, allargata ormai alla quasi totalità della città, é auspicabile che la cittadinanza partecipi alle iniziative di promozione del compostaggio, che non é soltanto un impegno ma offre una serie di vantaggi sia in termini economici che ambientali, non soltanto per sé stessi ma per il bene comune” sottolinea ATA, invitando i cittadini a partecipare.
 
Infatti, l’esperienza del laboratorio di compostaggio si ripeterà con le stesse modalità anche il 15 gennaio e il 25 marzo 2016.
 
Continua a leggere
2901
CISANOE’ un momento di grande fermento a Savona (e dintorni) per la raccolta differenziata. ATA Savona, infatti, azienda che gestisce il servizio in città e in altri comuni della Provincia, sta puntando sulla sensibilizzazione dei cittadini e su cambiamenti nei sistemi di raccolta per ottenere maggiori risultati.
 
Le azioni intraprese da alcuni mesi riguardano dunque la Città di Savona che dopo aver visto completare la progettazione e realizzazione dei nuovi punti di prossimità sull’intera area urbana, sta procedendo all’introduzione della raccolta stradale dell’organico nei quartieri cittadini.
 
In Comuni di diversa dimensione, come Cisano sul Neva (2.000 abitanti circa vicino ad Albenga più presenza di seconde case) invece, quest’estate, si è provveduto al passaggio alla raccolta porta a porta, riservando ai cittadini numerosi momenti e canali di informazione, comprese alcune iniziative didattiche presso la scuola primaria. I primi risultati sono davvero notevoli: il piccolo comune ha già sfondato il muro del 70% di raccolta differenziata, andando ben oltre il 65% programmato come obiettivo.
 
Infine, proprio in questi giorni, un’altra grande campagna è in corso, con l’attivazione alla raccolta domiciliare di altri 3 comuni della Provincia che vogliono seguire le orme di Cisano sul Neva: Calizzano, Bardineto e Murialdo, più di 3 mila abitanti in tutto con forte presenza di seconde case di non residenti. Le famiglie stanno accorrendo numerose alle serate pubbliche ed ai momenti di distribuzione dei materiali nei mercati e grande è l’interesse suscitato dal cambiamento. A dimostrazione che il coinvolgimento dei cittadini è il modo migliore per intraprendere strade di gestione diverse dei nostri rifiuti e raggiungere gli obiettivi che le norme ci impongono.
 
Continua a leggere