Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Rifiuti

2543

cnr macchina

Achab Group sarà presente alla mostra Energy Med 2015, che si terrà dal 9 all’11 aprile presso la Mostra d’Oltremare Napoli  in viale Kennedy 54. Potrete trovarci al PAD. 5 stand 25-26.

Presenteremo Ecopunti, un progetto di valenza nazionale che premia i comportamenti positivi dei cittadini e sostiene il commercio locale. Il progetto è un’ applicazione concreta del concetto di Smart City poichè integra comunicazione, tecnologie, percorsi di sostenibilità e appartenenza alla comunità producendo ricadute positive ambientali ed economiche per Amministrazioni locali, cittadini e attività commerciali.

Anche il Comune di Napoli ed il CNR di Portici stanno sperimentando la valenza del progetto Ecopunti, nell’ambito più generale delle attività del PON OR.C.HE.S.T.R.A. Si tratta di un progetto visionario ed esperienziale, che permetterà all’utente di verificare in tempo reale cosa significhi riciclo: infatti, inserendo delle bottiglie di plastica in un compattatore ecologico, in pochi minuti, grazie ad un sistema di stampa 3D, il cittadino/turista vedrà realizzati vari prodotti d’avanguardia come ad es. oggetti di artigianato locale (stampati proprio con il pet delle bottiglie appena inserite).

 

Vi aspettiamo!

 

Continua a leggere
Taggati su: Achab Group
3095

raee

Raggiungere i livelli di raccolta RAEE stabiliti per legge, è obiettivo strettamente connesso ad una rete di centri di raccolta attivi ed efficienti sul territorio. Per questo motivo ANCI ed il Centro di Coordinamento RAEE promuovono, a partire dal 1 dicembre 2014, il nuovo bando Fondo 5 Euro/tonnellata premiata per l’erogazione di contributi per il potenziamento e l’adeguamento dei Centri di Raccolta RAEE.
I sottoscrittori di convenzioni stipulate nel quadro dell'accordo di programma ANCI - CdC Raee che, nel corso del periodo 1 Dicembre 2013 - 1 Dicembre 2014, abbiano già realizzato interventi per migliorare il proprio centro di raccolta, in particolare per la raccolta dei RAEE (tettoie, informatizzazione, bilance) possono richiedere un contributo per le spese già sostenute (MISURA 1).
Il contributo potrà essere utilizzato per promuovere in modo più efficace i servizi del centri di raccolta rinnovati, ad esempio con campagne informative realizzate ad hoc per famiglie, scuole, utenze non domestiche.
Il bando prevede, inoltre, altre due misure di finanziamento dedicate in particolare ad interventi  ancora da realizzare (MISURA 2) che dovranno concludersi a 180 giorni dalla concessione del contributo e all’attivazione di sistemi di raccolta continuativa dei RAEE sul territorio (MISURA 3).
L’ammontare dei contributo è 20.000 euro come importo massimo per le misure 1 e 3, e 25.000 euro per la misura 2.
Possono richiedere l’ammissione al finanziamento i sottoscrittori dell’Accordo di Programma ANCI - CdC RAEE iscritti al momento del bando e per una sola domanda di ammissione, una sola misura ed un solo centro di raccolta.
E’ possibile per tali soggetti presentare la propria candidatura esclusivamente on-line nell’area riservata ai sottoscrittori del portale CdC RAEE.
Per ulteriori informazioni sviluppo@achabgroup.it.

 

Continua a leggere
3125

Torino e Amiat estendono il servizio al quartiere Crocetta e al Politecnico

Il percorso di attivazione della raccolta porta a porta a Torino non si ferma, dallinizio del prossimo anno infatti coinvolgerà anche il quartiere Crocetta ed il Politecnico di Torino. La collaudata sinergia tecnica, organizzativa e comunicativa attivata fra Amiat e Achab Group riparte, a seguito della gara di affidamento per i servizi di comunicazione a supporto dello start up per questa zona della città
Dal 2003 ad oggi il passaggio da una raccolta differenziata stradale ad una di tipo domiciliare ha già coinvolto a Torino circa 410.000 abitanti, ovvero quasi metà dell’intero territorio metropolitano della Città con uno schema che ha privilegiato in prima istanza l’anello periferico per avvicinarsi poi progressivamente alle zone centrali. Attualmente la performance media della Città si colloca sul 43% di raccolta differenziata con punte oltre al 60% nelle zone in cui è stata già attivata la raccolta porta a porta. Il quartiere Crocetta, di prossima attivazione, è abitato da circa 40.000 cittadini con un’ampia presenza di utenze non domestiche per la sua vocazione commerciale e, soprattutto, ospita uno dei due poli universitari della città: il Politecnico di Torino che da solo conta circa 32.000 utenze fra studenti e personale interno. La comunicazione prevederà un intervento comunicativo personalizzato per questa grande struttura costruito anche in relazione alla componente internazionale degli utenti presenti in qualità di studenti o personale docente.
Le famiglie saranno coinvolte attraverso collaudate ed efficaci modalità di distribuzione degli starter kit e saranno supportati, insieme agli altri attori coinvolti quali utenze commerciali ed amministratori di condominio, per effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti e partecipare così al processo di rafforzamento degli standard ambientali e di sostenibilità per l’intera città.

Continua a leggere
3702

Aosta capitale ambienteAosta capitale dell’ambiente

 

Educare i ragazzi ad essere i cittadini di domani ed accompagnare gli adulti di oggi a mantenere costante l’attenzione per l’ambiente in cui viviamo, valorizzando il legame intergenerazionale e rafforzando la cultura della sostenibilità. Con questa convinzione si è attivata la sinergia che per i prossimi sei anni vedrà la collaborazione fra la Città di Aosta, Quendoz srl, l’azienda titolare del servizio raccolta rifiuti, e Achab Group.
In tema rifiuti, la qualità della raccolta differenziata è il primo e fondamentale passo per garantire ai materiali un corretto percorso di recupero, pertanto è stata avviata la prima campagna di sensibilizzazione che nel corso dei prossimi mesi porterà operatori autorizzati e formati a controllare le raccolte differenziate della Città di Aosta, con l’obiettivo di evidenziare ai cittadini quali sono gli errori più frequenti.
Questa azione di verifica nasce per migliorare le performance di raccolta differenziata, con la creazione di nuove occasioni di dialogo diretto con i cittadini ed è contemporanea all’avvio  di interventi didattici dedicati ai ragazzi delle scuole per approfondire il tema della raccolta differenziata e della gestione dei RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) di cui produciamo quantitativi sempre più ingenti. Tutte le direzioni didattiche della Città hanno aderito all'iniziativa e sono millequattrocento i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado che, insieme ai loro insegnanti, partecipano attivamente agli interventi costruiti e portati direttamente nelle classi in queste settimane.
L’obiettivo del percorso già avviato nelle scorse settimane è far diventare Aosta nei prossimi anni una vera “capitale dell’ambiente” incentivando in senso positivo tutti i cittadini ad incrementare il proprio impegno a favore della sostenibilità in diversi ambiti: la gestione dei rifiuti, la mobilità sostenibile, la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, l’attenzione per l’acquisto d prodotti derivanti da materie prime seconde e molto altro ancora.

 
Continua a leggere