Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Ecoquiz, per educare alla sostenibilità in modo divertente con una app

da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 4893
  • Stampa
4893

Schermata 2014-11-12 alle 13.02.01Migliorare le conoscenze sui temi della sostenibilità attraverso il concetto dell'edutainment, l'intrattenimento a sfondo educativo. È l'obiettivo di “Ecoquiz, in missione per il Pianeta!”, app personalizzabile con domande a risposta multipla, integrata con Facebook, utilizzabile per partite singole o tornei con amici e avversari casuali.
La creazione dell’applicativo, curata da Achab Group, è partita dalla seguente sfida: cogliere l'essenza di ciò che rende i giochi attraenti (un senso comune di obiettivi, problematiche e ricompense), decodificare i loro meccanismi funzionali (personalizzazione, graduatorie e classifiche) per poi applicarli in una app in grado di stimolare comportamenti virtuosi. Il risultato è un gioco divertente, rivolto sia agli studenti che agli adulti, che coniuga informazione e intrattenimento, e stimola la curiosità su temi importanti come la difesa dell'ambiente. Grazie ad Ecoquiz, infatti, è possibile verificare le proprie competenze ed apprendere nuove informazioni su energia, rifiuti, mobilità e sostenibilità.

L'applicazione è semplice da utilizzare. Al primo utilizzo, l'utente ha accesso ad un test iniziale sul proprio stile di vita per determinare la propria impronta ecologica e il numero di pianeti che servirebbero se tutti si comportassero come noi. La partita è composta da sei domande iniziali, due domande bonus e una domanda finale che dimezza o raddoppia il punteggio. Ogni domanda, scelta casualmente su una base di oltre 1000 quesiti, ha un proprio punteggio di partenza che decresce nel tempo: più l'utente è veloce nella risposta, più guadagna punti.

L'app, presentata in occasione di Ecomondo (Rimini Fiera, 5-8 Novembre 2014), mostra numeri interessanti già alla prima settimana di sperimentazione, avvenuta a Prato coinvolgendo più di 500 ragazzi: sono state oltre 25.000 le partite giocate in pochi giorni, con una media di 50 partite a utente.
Testata anche l'abilità dei primi giocatori di Ecoquiz. Le risposte corrette sono state in media del 47%. Circa 4.222 partite (16,8%) hanno registrato un punteggio superiore a 2.500 punti (su un punteggio massimo previsto di 8400) mentre 2180 partite (8,7%) hanno registrato un punteggio maggiore di 4.000 punti.

Con Ecoquiz è possibile generare tornei virtuali, concorsi, ma anche attivare percorsi educativi di approfondimento da cui far nascere le domande personalizzate e giocare un set autogenerato. Per giocare ad Ecoquiz basta collegarsi al sito www.ecoquiz.it o scaricare l’app per smartphone e tablet dagli store Windows o Android. L'utente può infine autorizzare Ecoquiz a pubblicare i risultati delle partite sul proprio profilo Facebook, un modo divertente e interattivo per coinvolgere gli amici nella “missione”.

Taggati su: Achab Group ecoquiz