Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

Sconti a chi svolge azioni sostenibili: arriva il circolo virtuoso Ecopunti

da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 2804
  • Stampa
2804

ecopunti 2Meglio ti comporti, più ti premio. E' questo, in sintesi, lo scopo di Ecopunti, sistema non convenzionale ideato da Achab Group che ruota intorno alla stimolazione dei comportamenti virtuosi dei cittadini.
Il progetto, presentato ad Ecomondo, punta alla diffusione di buone pratiche come la raccolta differenziata, il compostaggio domestico o l'utilizzo di trasporto pubblico attraverso un riconoscimento economico al cittadino.
A seconda dell'azione intrapresa, infatti, il sistema traccia i comportamenti virtuosi e assegna degli “ecopunti” che vengono caricati sul codice fiscale del cittadino virtuoso. Ogni 200 ecopunti accumulati, il sistema genera un ecosconto del valore di 3 euro da spendere nelle attività commerciali locali che aderiscono al progetto.

Ecopunti è già attivo in Veneto e nelle Marche, dove è stato adottato dalle amministrazioni locali come strumento per stimolare nei cittadini un'attenzione sempre maggiore alla difesa dell'ambiente.
L'Azienda Servizi Veneto Orientale ha avviato il progetto a Luglio 2014 in undici comuni della provincia di Venezia, con circa 95.000 abitanti coinvolti. Qui 8.570 cittadini hanno accumulato un totale di 4.135.600 punti.
Dal 2013, Ecopunti è invece attivo nel comune di Ascoli Piceno, dove circa 50.000 abitanti sono coinvolti nel circolo virtuoso. Le persone che hanno tracciato i loro comportamenti virtuosi sono 4.306, accumulando un totale di 2.920.481 ecopunti.

Tracciare le azioni sostenibili per maturare sconti nel sistema Ecopunti è possibile grazie ad un dispositivo tecnologicamente avanzato: EcoPos.
Realizzato con Rasperry Pi B+, si collega ad internet con porte wifi e bluetooth, si connette ad un lettore di codici a barre senza filo e carica sul codice fiscale del cittadino i punti maturati grazie alle azioni svolte, come il conferimento di rifiuti speciali nell'ecocentro o l'uso di un'automobile ibrida. Gli esercenti, invece, con EcoPos possono leggere direttamente il codice fiscale del cliente, riconoscerlo come utente iscritto al circuito, scaricare i punti dalla banca dati del sistema e concedere al cliente lo sconto previsto.

In un momento di crisi economica Ecopunti è un progetto ambientale che ha come obiettivo, oltre alla stimolazione dei comportamenti virtuosi dei cittadini, quello di sostenere l'economia locale” ha sottolineato Paolo Silingardi, presidente Achab Group.