Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Ecovolontari
2532
notes-BASSANO
 
Si è conclusa nei mesi scorsi la fase di distribuzione dei contenitori per le raccolte differenziate e delle “ecotessere” per l’accesso all’ecocentro a Bassano del Grappa, storico Comune del vicentino con 44 mila abitanti. Il prossimo 1° febbraio sarà definitivamente avviato il sistema di raccolta con i nuovi contenitori appositamente predisposti per poter partire anche con la tariffazione puntuale. La gestione della raccolta differenziata è affidata a Etra S.p.A., che per la sua capillarità nel territorio e le tecnologie utilizzate, permette di chiudere il ciclo dei rifiuti, dalla raccolta al recupero all’emissione della tariffa, a tutela della salute e dell’ambiente.
 
Ventidue quartieri, più di 19.000 famiglie e oltre 3.150 attività commerciali: questi i numeri di un cambiamento che ha coinvolto un territorio molto variegato, con un centro storico di rilievo, quartieri più nuovi e popolosi e aree pedemontane con tutte le particolarità tipiche di queste zone.
La cittadinanza è stata incontrata e informata del cambiamento attraverso serate pubbliche e punti informativi, organizzati in collaborazione con i comitati di quartiere, con un’affluenza di cittadini davvero straordinaria. Alla prima fase di informazione è seguita poi quella di distribuzione dei contenitori, dotati di microchip abbinato all’utenza così da rendere possibile la registrazione degli svuotamenti per il conteggio della tariffa. In una zona sono state attivate le isole ecologiche con press container che sostituiscono il sistema con raccolta porta a porta offrendo ai cittadini la possibilità di conferire il rifiuto 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 attraverso il meccanismo di riconoscimento dell’utenza con la tessera personale.
 
Ora si sta per avviare l’ultima fase del programma che prevede la formazione di un gruppo di ecovolontari che collabori attivamente con l’Amministrazione nella gestione del territorio dal punto di vista ambientale. Oltre al progetto ecovolontari, si avvierà anche una fase di “concorso” fra i quartieri di Bassano del Grappa. Gli obiettivi del concorso sono la promozione di una cultura sostenibile e di decoro e la valorizzazione del territorio. I quartieri sono chiamati a prendersi a cuore il proprio territorio, incentivando i comportamenti virtuosi nelle attività di gestione quotidiana e straordinaria dell’ambiente. 
Chi vincerà? Lo sapremo presto!
Continua a leggere
2195

 notes-abruzzo

Dopo una lunga gestazione (Bandi emanati nel giugno 2013 e progetti presentati alla fine dello stesso anno) progressivamente stanno diventando operative le azioni previste dal PAR FAS Abruzzo 2007-2013 – Linea di Azione IV 1.2a. Intervento 3 - Programma di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti.
Esse riguardavano la DGR 418 (Azioni innovative orientate alla prevenzione ed alla riduzione della produzione di rifiuti, quali compostaggio domestico, mercati del riuso, pannolini lavabili ecc.) e la DGR 420 (realizzazione di progetti finalizzati alla diffusione di servizi di raccolta differenziata secondo sistemi domiciliari basati prioritariamente sulla separazione delle frazioni secco-umido e finalizzati alla promozione e diffusione di buone pratiche ambientali).
Le spese ammissibili erano l’acquisto di attrezzature, acquisto di materiale e servizi per azioni di comunicazione e progettazione, con delle percentuali limite.
Il Comune di Tollo (CH), ad esempio, sta attuando una campagna di promozione dell’autocompostaggio, articolata attraverso la distribuzione di materiale informativo (opuscolo con istruzioni sul tecnico-pratiche) la realizzazione di un corso rivolto ai cittadini e la realizzazione di attività di “animazione”.
Quest’ultima viene realizzata attraverso la rete “Amici del Riciclo”, che garantisce il sostegno ai cittadini coinvolti in questa pratica in fase di consegna delle compostiere e messa in funzione, nonché l’effettuazione di visite domiciliari ed attività promozionali specifiche presso scuole o comunità.

Continua a leggere
2761

L'obiettivo è alimentare e aggiornare la preziosa rete di volontari impegnati sul territorio

Si sono concluse le tre giornate di aggiornamento per la rete di Ecovolontari del Consorzio COVAR 14, attiva già da anni nei Comuni interessati.
Alle tre giornate, condotte da esperti comunicatori della rete Achab, hanno partecipato circa una ventina di volontari, rappresentando buona parte dei Comuni (Moncalieri, Nichelino, Rivalta di Torino, Piossasco, Trofarello, Virle Piemonte, Bruino, Vinovo e Candiolo) e confrontandosi tra di loro sulla situazione della raccolta differenziata del territorio ed aggiornandosi in tema di regolamenti ed iniziative consortili, oltre che apprendere le ultime novità dal mondo dei rifiuti, specificatamente sul tema RAEE.

Tali soggetti costituiscono una forza consistente di supporto a tutte le attività di sensibilizzazione sul tema rifiuti in generale nel territorio del COVAR14 e ormai da anni, gestiscono punti informativi, distribuiscono materiali, appoggiano iniziative per migliorare la raccolta differenziata, si fanno da portavoce per diffondere la cultura dell’utilizzo dei servizi. Infatti, problema molto sentito dagli Ecovolontari è quello degli abbandoni sul territorio, che contrastano con molta energia cercando di promuovere molto i centri di raccolta ed una cultura dei rifiuti maggiormente rispettosa dell’ambiente e del decoro urbano.

Continua a leggere