Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Friuli Venezia Giulia
1305

GEA GATTI SOSTENIBILI

É un'iniziativa innovativa per la tutela dell'ambiente e dei nostri piccoli amici quella promossa da GEA con la collaborazione del Comune di Pordenone e del Comune di Cordenons, una campagna di sensibilizzazione rivolta ai proprietari di gatti e finalizzata a creare maggiore consapevolezza sugli impatti ambientali correlati con la cura degli animali domestici, argomento di cui si parla ancora troppo poco.

Il progetto ha l'obiettivo di promuovere buone abitudini che tutelino la salute del gatto, del suo proprietario e dell'ambiente che condividono; tra queste buone abitudini troviamo la scelta di prodotti "cruelty free" e di lettiere vegetali biodegradabili.
Non tutti coloro che hanno un micio sanno, infatti, che possono scegliere sul mercato una lettiera più sicura, non solo per il loro piccolo amico ma anche per la propria salute e quella della propria famiglia: la lettiera vegetale, infatti, non rilascia polveri e sostanze potenzialmente dannose per la salute.
Inoltre, la lettiera vegetale è compostabile: si conferisce nel bidoncino del rifiuto organico e non finisce in discarica a fine vita. Questo comporta innegabili vantaggi anche in termini economici, basti pensare che un solo gatto domestico produce oltre 200 kg di rifiuto secco in un anno (costituito quasi esclusivamente da lettiera non compostabile) e che in Italia il costo annuo per lo smaltimento delle lettiere minerali o al silicio in discarica o inceneritore è di circa 47,5 milioni di euro. Il costo ambientale delle lettiere minerali è determinato anche dal loro peso elevato che incide notevolmente nelle fasi di estrazione e trasporto. A questo proposito, è bene ricordare che la maggior parte delle lettiere minerali presenti sul mercato italiano sono prodotte in Spagna e trasportate in Italia su ruote. La lettiera vegetale, al contrario, è prodotta localmente da scarti vegetali, non richiede l'estrazione di nuove materie prime e, essendo più leggera, il suo trasporto costa meno all'ambiente in termini di CO2.

Insomma, i motivi per riflettere sull'opportunità di adottare una lettiera vegetale per il proprio gatto sono davvero tanti e buoni.
Il progetto GEA GATTI SOSTENIBILI ha coinvolto anche gli operatori di Pordenone e Cordenons che gravitano attorno al mondo dei nostri piccoli amici: presso toelettature, negozi di articoli per animali, consorzi agrari e medici veterinari (punto di riferimento importante e autorevole per chi ha un gatto), sarà possibile trovare del materiale informativo sull'argomento ed avere informazioni aggiuntive.

L'Assessore all'Ambiente del Comune di Pordenone Stefania Boltin ricorda che "per migliorare la raccolta differenziata nella nostra città, anche i piccoli gesti sono fondamentali. L'utilizzo di lettiere ecologiche è una pratica virtuosa che aumenta la frazione organica e riduce la quantità di secco non riciclabile e quindi i costi di smaltimento" mentre Lucia Buna, Assessore all'Ambiente del Comune di Cordenons sottolinea che "il mio Assessorato è molto attento alla incentivazione sul territorio di iniziative atte a ridurre il rifiuto secco non riciclabile. Ho studiato il prodotto e ho constatato personalmente i benefici in termini di qualità e benessere animale, e di prezzo, in quanto non c'è differenza significativa che possa indurre ad acquistare la lettiera più inquinante. Penso inoltre che chi ama e possieda un animale, si senta ancora più coinvolto a rispettare la natura e quando getterà il rifiuto della lettiera vegetale del suo gatto, nel bidoncino dell' organico, si sentirà anche soddisfatto di aver contribuito a compiere una buona azione a favore dell'Ambiente e per la riduzione dei costi di smaltimento. A questo punto confido in una sana campagna promozionale da parte degli operatori di Cordenons e provincia".

Luca Mariotto, Amministratore Unico di Gea evidenzia come "Nei comuni del bacino GEA, la percentuale delle raccolte differenziate ha raggiunto il ragguardevole risultato di oltre l'83% grazie alla collaborazione ed all'impegno di tutti, ora è il momento di fare scelte apparentemente poco incisive che porteranno però importanti risultati positivi nella tutela dell'ambiente e nella riduzione del rifiuto secco non riciclabile, Infatti GEA crede molto in questa iniziativa, perché i numeri in gioco sono molto importanti, sia dal punto di vista delle sostenibilità ambientale sia dal punto di vista economico." Ed è per questo che "Chi volesse far provare al proprio gatto una lettiera vegetale, infine, potrà trovare presso i Centri di Raccolta di Pordenone e Cordenons (a partire dal 22 maggio) dei campioni in omaggio fino ad esaurimento delle scorte. In seguito sarà possibile acquistare una lettiera vegetale a piacimento scegliendo tra quelle offerte dal proprio negoziante di fiducia".

Ora sappiamo cosa possiamo fare per ridurre l'impatto ambientale del nostro gatto domestico e tutelare la sua salute, non ci resta che provare e godere dei vantaggi!

Continua a leggere
1181

ebvf

In tempi di forti criticità per il lavoro, per le imprese (soprattutto per le attività commerciali) e per i lavoratori Achab Group è lieta di aver contribuito (curando una parte dell'allestimento) a un evento di promozione e festa sulla sostenibilità del lavoro stesso, tema di fortissima attualità e concretezza nella vita quotidiana.

Si è svolto infatti lo scorso 23 marzo a Villa Ottoboni (Padova) l'EBVF day organizzato per festeggiare i primi 20 anni dell'Ente Bilaterale del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Si tratta dell'ente bilaterale inter-regionale previsto dai Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro dei Commercio e Servizi e del Turismo.

L'EBVF è un'associazione senza scopo di lucro costituita nel 1996 pariteticamente da Confesercenti e dalle federazioni regionali del commercio e del turismo delle Organizzazioni Sindacali del lavoratori: FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTuCS-UIL che ha come scopo principale il miglioramento della qualità di vita e di lavoro delle imprese e dei lavoratori del commercio e del turismo.

Sostegno alla natalità, rimborso libri di testo, lenti per occhiali, visite dentistiche e abbonamenti per attività sportive, ma anche rimborso per divise di lavoro, sito internet, installazione wi-fi e formazione sono solo alcuni dei servizi che offre l'EBVF ai lavoratori e alle aziende iscritte.

Eventi, possibilità di acquistare libri e occhiali e vederli rimborsati seduta stante, area bimbi e cena di gala con spettacolo comico con il duo Carlo & Giorgio: questi gli ingredienti di una giornata spettacolare in una location ottimale.

Guarda i video della giornata qui e qui

Continua a leggere
1634

aet2000scuole2017

Novantadue classi iscritte delle scuole primarie e secondarie di I grado, per un totale di quasi 1.800 alunni coinvolti: questi i numeri della nuova edizione del progetto didattico "Per l'ambiente... tutti presenti!" avviato da A&T 2000 per l'anno scolastico 2016/17.

Il progetto ha dato la possibilità ai ragazzi/e di vivere un momento di formazione a scuola con educatori ambientali che li hanno accompagnati in un percorso didattico interattivo, offrendo nozioni e informazioni in maniera diversa. L'approccio pedagogico è quello del learning by doing, facendo provare a bambini e ragazzi le nozioni apprese attraverso dei semplici e divertenti giochi che si abbinano alla parte di spiegazione frontale tenuta dall'educatore.

Due le tematiche fra cui gli insegnanti potevano scegliere l'intervento da realizzare:

  • "Impronta ecologica e LCA (Life Cycle Assessment, ciclo di vita dei prodotti): quanto pesiamo sull'ambiente", tema già proposto lo scorso anno scolastico e che punta a sviluppare i concetti legati alla sostenibilità generale in senso ampio;
  • "Raccolta & Riciclo: da rifiuto a risorsa", nuovo modulo di quest'anno con due nuove postazioni tematiche, una dedicata alla raccolta differenziata e una al ciclo dei rifiuti, per portare le classi a scoprire le risorse nascoste nei rifiuti che gettiamo via ogni giorno.

L'adesione da parte dei docenti è stata importante: si sono più che raddoppiate le iscrizioni dell'anno scorso e la soddisfazione di insegnanti e alunni emerge anche dai riscontri diretti degli educatori ambientali. Gli interventi continueranno ancora fino a fine Febbraio, grazie al calendario realizzato e gestito dalla segreteria tecnica di progetto.

Continua a leggere
1912
notes-aet2000-cal 1
 
Ogni anno un tema diverso. Ogni mese degli utili consigli sui temi ambientali. E’ arrivato ormai alla decima edizione l’eco-calendario di A&T 2000 S.p.A., azienda che gestisce il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” per gli utenti di 43 Comuni della Provincia di Udine.
Uno strumento immancabile, parte integrante della vita di tutti i giorni, che, nel corso degli anni, si è evoluto diventando non solo il mezzo principale per veicolare le informazioni di servizio e della corretta separazione dei rifiuti ma anche per dare spazio alla promozione culturale e del territorio, dove gli stessi utenti possano vedere rappresentati esempi virtuosi realizzati nei propri luoghi di appartenenza.
 
Percorriamo un po’ la storia dei calendari. La primissima edizione, riportante lo slogan “Li abbiamo eliminati (i cassonetti stradali)" ha promosso l’avvio del nuovo servizio domiciliare attraverso un linguaggio più visivo che descrittivo: le foto hanno sostituito spesso le parole, al fine di velocizzare e semplificare la comprensione, soprattutto per stranieri e anziani. 
Nei seguenti due anni poi sono state create due edizioni con il medesimo filone di fondo: prima quella con lo slogan “Li abbiamo pedinati (i rifiuti)" dedicando il tema contenutistico principale alle fasi del riciclo, con l’obiettivo di rispondere alle domande “Cosa diventano i nostri rifiuti una volta raccolti?”, “Quante materie prime vengono recuperate e risparmiate grazie al nostro impegno?”. 
E poi, il terzo anno, utilizzando il messaggio portante “Li abbiamo ridotti” per focalizzare l’attenzione sulla riduzione dei rifiuti. Il principio per A&T 2000 è sempre lo stesso: la conoscenza e la consapevolezza degli utenti, attraverso percorsi educativi mirati e continuativi, porta a migliori risultati di raccolta differenziata ma anche ad un aumento del senso civico generale e dell’adozione di comportamenti sostenibili a livello sociale.
Un valido esempio è la quarta edizione dell’eco-calendario che riportava come motto “Sosteniamo il nostro territorio”, in cui sono stati divulgati esempi virtuosi locali di sviluppo sostenibile (pedibus, illuminazione pubblica a basso impatto, mense sostenibili, pulizia del territorio…), nella convinzione che il “contagio” attraverso iniziative positive sia un ottimo metodo educativo per la replicabilità delle esperienze. 
 
A metà percorso (5° anno) con “Piccolo l’impegno, irrinunciabili i vantaggi” si è voluto rinnovare l’importanza della raccolta differenziata di qualità argomentando ogni mese i vantaggi di un sistema di raccolta spinto.
Negli anni successivi le tematiche sono andate oltre: con gli slogan “La sostenibilità ambientale - una questione di stile” si sono dati suggerimenti pratici per una maggiore sostenibilità (anche economica!) in ambiente domestico su temi come ad esempio il riutilizzo, la mobilità, i prodotti di stagione, l’autoproduzione, la risorsa acqua, l’energia e il riscaldamento, ecc.
E ancora nel 2014 è stato distribuito il calendario “Alimenta il tuo benessere” (con consigli per una corretta alimentazione, in armonia con sé stessi e l’ambiente), mentre nel 2015 il calendario “Bio anch’io - il tuo orto secondo natura” con pratici suggerimenti per la realizzazione di un orto biologico.
Nel 2016 esce invece “Le voci del paesaggio - Viaggio nella terra e nella cultura del Friuli” con testi letterari in friulano e sloveno (e relative traduzioni), corredati da foto, che promuovono i paesaggi e le lingue locali. 
 
E il 2017? Il calendario di quest’anno farà rivivere gli antichi mestieri di una volta che le nuove generazioni del territorio si sono fatte coraggiosamente carico di continuare. Mestieri che sarebbero pressoché scomparsi e che invece sono stati reintrodotti con successo. Il titolo è fortemente evocativo: “Il lavoro nelle mani - Storie di artigiani e di passione”.
 
Nelle sue attività di comunicazione, attraverso il calendario di raccolta in particolare, A&T 2000 continua, quindi, a rimanere fedele alla mission intrinseca nel suo stesso nome (Ambiente & Territorio), promuovendo entrambi questi aspetti, con la consapevolezza di essere parte attiva del processo di sviluppo sociale ed economico del proprio ambiente di riferimento, grazie anche al rapporto ormai consolidato con i propri utenti.
Continua a leggere
2001

img-NOTES_AET2000.jpgLunedì 16 maggio si terrà a Pasian di Prato (UD) la festa conclusiva della 5° edizione de Per l’ambiente… tutti presenti!, progetto didattico che ormai da 5 anni coinvolge moltissimi studenti della provincia di Udine, interamente dedicato alla sostenibilità e alla tutela ambientale. Anche quest’anno si è registrata una forte partecipazione: più di 70 classi, per un totale di 1300 alunni coinvolti!

L’iniziativa è promossa e finanziata da A&T 2000 S.p.A gestore del servizio rifiuti in 50 Comuni del territorio udinese, che da sempre ha a cuore la formazione e la sensibilizzazione della popolazione sui temi ambientali.

Ogni anno una iniziativa diversa, nuovi spunti educativi rivolti agli insegnanti e nuove attività didattiche per gli alunni. Il tutto veicolato attraverso un sito internet interamente dedicato alle scuole e al progetto e, come prassi ormai consolidata nelle varie edizioni, tramite newsletter e schede didattiche che periodicamente vengono inviate gli insegnanti, tenendo alta l’attenzione degli insegnanti per l’intero anno scolastico e permettendo loro di organizzare liberamente le attività nel tempo.

Inoltre quest’anno è stata proposta, come attività complementare, la mostra esperienziale con diverse postazioni tematiche e attività pratiche per le classi, da svolgere con la guida di educatori ambientali.

Un progetto a tutto tondo, all’insegna dell’educazione sì, ma anche del divertimento con sfide rivolte alle classi. A&T 2000 infatti, al termine dei percorsi formativi, propone dei giochi-concorso che hanno lo scopo di far interiorizzare agli alunni i concetti appresi in aula.

In questa ultima edizione il tema è stato “Le buone pratiche della sostenibilità nella mia scuola e nel mio territorio” (su una scelta tra uno o più argomenti proposti: dall’orto biologico alla raccolta differenziata, passando per la riduzione dei rifiuti, il corretto consumo dell’energia e lo scambio di giochi/libri usati), che ha visto abbinati due giochi-concorso:

“La mia ECOscuola” per le Primarie: si è chiesto alle classi di ideare e realizzare una piccola esperienza concreta all’interno della propria realtà scolastica.

“ECOreporter” per le Secondarie di I grado: le classi si sono trasformate in redazioni giornalistiche che hanno documentato (con articoli, video, giornalini, interviste…) le realtà del loro territorio legate ai temi proposti.

E lunedì si festeggia con Mr Ambient e Tina Lattina, i due personaggi creati proprio dagli alunni delle scuole e diventati le mascotte indiscusse del filone educativo scolastico. Mr Ambient e Tina Lattina premieranno i vincitori e coinvolgeranno le classi sul palco attraverso sketch di animazione che simuleranno una testata giornalistica in cui i ragazzi diventeranno degli inviati… molto speciali! Ma non possiamo anticipare nient’altro…

Continua a leggere