Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Gruppo Azione Costiera
2148
banner-gac-velina rovigo oggi 800x600Si sono conclusi quest’anno i progetti, iniziati nel 2012, finanziati dal GAC Chioggia e Delta del Po grazie al Fondo Europeo per la Pesca (FEP) a sostegno delle piccole e medie imprese del settore ittico. I risultati emersi (Achab Group ha curato la veste comunicativa) sono stati esposti a fine Settembre a Porto Viro (RO) in un Convegno dal titolo “Pesca ed Acquacoltura, tra tradizione e nuovi mercati”.
 
Il Gruppo di Azione Costiera Chioggia e Delta del Po è un’associazione senza fini di lucro fondata nel 2012 che riunisce in un solo gruppo gli Enti pubblici e privati dell’area costiera nei pressi di Chioggia. Grazie alla creazione del GAC, è stato possibile coordinare e condividere le competenze di molte persone che conoscono molto bene il territorio e che hanno potuto cooperare in sinergia per rendere esecutive le opportunità offerte dalla programmazione europea. Con l’aiuto dei finanziamenti europei, il GAC ha attuato un Piano di Sviluppo Locale (PSL) con cui sono stati finanziati 15 progetti aventi diversi obiettivi: valorizzare il settore ittico tramite la creazione di reti di produttori, creare spazi di vendita per prodotti locali, ricercare e riscoprire tecniche di pesca più selettive, incrementare i servizi alle imprese di pesca, tutelare l’ambiente e promuovere un’offerta turistica organizzata, integrata e innovativa. In un momento difficile per il mercato di settore causato dalla crisi delle attività tradizionali legate alla pesca e dalla preoccupante contrazione delle risorse ittiche, questi progetti hanno contribuito al difficile processo di conciliazione tra la necessità di tutelare l’ambiente e le specie animali e favorire lo sviluppo locale.
 
L’auspicio è che la Regione del Veneto continui nella sua programmazione a credere nel lavoro svolto dai Gruppi di Azione Costiera e permetta, attraverso il nuovo Fondo per la Politica Marittima e della Pesca stanziato dall’Unione Europea per il periodo 2014-2020 (FEAMP), di continuare a sostenere la pesca e l’acquacoltura nel nostro territorio.
 
Sfoglia il dossier presentato al Convegno.
Continua a leggere